venerdì 21 maggio 2010

Le grandi interviste ai candidati Free C.C.P.


CLAUDIO VISANI visani57@gmail.com, 53 anni

Iscritto all'Ordine come Professionista dal 1991 Candidato per il Consiglio Nazionale


Claudio Visani, candidato consigliere professionista al Consiglio Nazionale, dall'alto della tua esperienza che c'azzecca uno come te in questa lista?


C'azzecca c'azzecca purtroppo. La presenza di un "vecchio professionista", cioè di un babbione come me, con un po' di esperienza e sufficientemente conosciuto in regione serve a smuovere gli animi dei miei coetanei e a dimostrare che per essere precari non basta essere ggggiovani.


Tu quoque precario?


Ho fatto un passo in avanti, al momento sono proprio disoccupato! Dopo il benservito della Provincia sono rimasto senza indennità di disoccupazione e previdenza perché i contratti co.co.co non prevedono alcun ammortizzatore sociale in caso di perdita del lavoro.


Ammortizzatore? Previdenza? Ah Clà ma che stai a dì?


Sembrano discorsi di altri tempo lo so (anzi dei miei tempi) ma ritengo assurdo che si tutelino sempre e soltanto i più forti, è indecente che da un lato si ricorra o si lasci proliferare a ogni livello il lavoro giornalistico precario e, dall'altro, non si creino gli istituti contrattuali, previdenziali enormativi per tutelarlo meglio. Anzi, si arriva al paradosso che se un precario co.co.co perde il lavoro non ha neanche la possibilità di ricorrere agli ammortizzatori sociali, alla disoccupazione.



Quando hai iniziato c'erano già i computer? O usavate ancora i timbri di Gutemberg?


Ho cominciato nel lontano 1884, ops, volevo dire 1984 all'Unità come cronista. Un periodo ricco di avventura e grandi inchieste ma anche di possibilità, poi sono diventato responsabile della edizione Romagna di Mattina dal 1995 al 1998 e infine un libero (se tale mi posso definire) professionista. Ho scritto anche un libro, "Arriverà quel giorno - Lettere dal fronte e dai campi di prigionia 1943-1945", che non tratta però dei miei anni giovanili.


Perchè hai aderito ai Free C.C.P.?


Il combattivo gruppo di giovani colleghe e colleghi che ha costituito il coordinamento sta tentando di entrare nell'Ordine e nella Fnsi per far sentire più forte la voce dei più deboli e sfruttati della categoria, non potevo che essere lusingato!






2 commenti:

  1. grade claudio!!!!

    RispondiElimina
  2. E sono davvero lusingato di stare con questa enclave di giovani colleghe pugliesi matte dure e scatenate (e, solo per par condicio, anche con i maschietti). Claudio

    RispondiElimina